Il progetto di educazione alla cittadinanza globale è realizzato con il contributo dalla Fondazione Cariplo, ha come partner Mani Tese e Caminante e si svolge all’Istituto Istruzione SUperiore Schiaparelli-Gramsci di Milano.

Gli obiettivi

Promuovere l’integrazione degli studenti di origine straniera di prima e seconda generazione e delle loro famiglie all’interno della comunità – la scuola ed il quartiere – attraverso il miglioramento della conoscenza dell’italiano, il riconoscimento, l’analisi e il superamento di pregiudizi e stereotipi e la valorizzazione della diversità culturale come ricchezza.

Si intende promuovere una cultura dell’integrazione basata sul riconoscimento reciproco del valore delle differenze e sulla costruzione di basi valori condivise.

La metodologia

Per contribuire all’integrazione educativa e sociale dei beneficiari, le attività si rivolgono agli studenti di origine italiana e straniera e ai loro genitori, al fine di diffondere nella comunità territoriale di riferimento dei modelli di integrazione positiva.

L’analisi, l’elaborazione ed il superamento dei pregiudizi fa uso di metodi quali la drammaterapia ed è accompagnata da una ricerca individuale degli studenti sulle storie di migrazione delle proprie famiglie.

La cucina e lo sport permettono ai beneficiari di sperimentare dei momenti di condivisione durante i quali la diversità culturale viene riconosciuta come ricchezza da tutelare.

Il progetto

Il progetto affronta i bisogni di integrazione educativa e sociale dei giovani di origine straniera di prima e seconda generazione in ambito scolastico e nella comunità in cui vivono. I vincoli comunicativi legati ad una conoscenza non adeguata dell’italiano sono tra i principali ostacoli all’integrazione educativa e sociale dei giovani di origine straniera. Questa situazione è spesso aggravata dalle difficoltà di integrazione degli stessi genitori e dai pregiudizi nei confronti delle persone di origine straniera.

Le principali attività proposte sono: l’insegnamento dell’italiano L2 agli studenti di origine straniera ed ai loro famigliari; un percorso alla scoperta dei pregiudizi sui migranti insiti nei ragazzi e diffuci dai mass media; una riflessione sulle cause delle migrazioni cui seguirà un incontro conviviale e dei momenti ludico-sportivi interculturali; un evento di chiusura, per sensibilizzare gli studenti sul tema migratorio.

Le attività realizzate

L’ultima iniziativa per favorire la creazione di una scuola aperta e inclusiva all’IIS Schiaparelli-Gramsci di Milano è stata la festa finale di chiusura del progetto. Un momento di condivisione e di allegria in cui tutti gli ospiti (studenti, professori e genitori) sono stati coinvolti in momenti di riflessione e divertimento dal sapore internazionale e intergenerazionale.

Questa serata è stata arricchita da momenti e interventi diversi, che hanno coinvolto tutti i partecipanti.

Ha aperto la serata la proiezione di un video realizzato lo scorso anno dagli studenti per Migrant Voices, che testimonia l’impegno della scuola all’inclusione e la collega al nostro progetto. E’ intervenuto il professor Fragale che ha seguito i ragazzi spiegando il loro percorso.

La serata è continuata con Paola Zuradelli dell’associazione Caminante che con l’aiuto dei partecipanti ha ricreato un’immagine in movimento sul concetto della migrazione e dell’accoglienza.

E’ stato il turno degli studenti che, per mostrare la forza del gruppo, hanno presentato una coreografia sulla musica “We’re All In This Together” che esprime come la diversità sia una ricchezza che rende ognuno speciale e unico.

Ha concluso Stephane Ngono animatore sociale e musicista che ha condiviso storie in musica e ha creato una bella atmosfera dentro le pareti della scuola, aprendola più che mai al confronto e alla collaborazione di tutti.

Valeria Schiavoni, formatrice di Mani Tese, ha introdotto poi il buffet dai sapori internazionali offerto nel cortile della scuola, che ha favorito il dialogo tra tutti! 


Contatti

Il progetto “Integrazione degli studenti di origine straniera e delle loro famiglie” si svolge a Milano ed è coordinata da Guardavanti: per il futuro dei bambini ONLUS, in collaborazione con ManiTese e Caminante.

Nicole Prece
cell.: 3404879487
e-mail: nicole.prece@guardavanti.org