Il futuro passa per le donne: un progetto di piccolo credito in Burkina Faso

La sfida

In Burkina Faso le donne, oltre al lavoro domestico e alla cura dei figli, lavorano per sostentare la famiglia: vendono prodotti agricoli (il gruppo è nato per unirsi nella produzione e commercializzazione di sesamo), producono artigianalmente birra di miglio e, soprattutto, si occupano di coltivare la terra. L’importo e l’incertezza delle entrate derivanti da queste attività non consentono loro di soddisfare tutte le loro esigenze e le esigenze della famiglia. In particolare, i raccolti (e conseguentemente il commercio ad essi connesso), spesso sono colpiti da siccità e infestazioni, non consentendo un reddito costante, seppur esiguo. La mancanza di un capitale, anche piccolo, da investire nelle attività produttive, impedisce alle donne di perseguire in modo costante attività generatrici di reddito.

Il gruppo di donne Wend-Songda

Nel 2019, grazie a molti donatori e alla dedizione di volontari locali, abbiamo costruito un pozzo nel villaggio di Dodougou in Burkina Faso, su richiesta del  gruppo locale di donne “Wend-Songda”; la richiesta veniva per permettere alle donne di evitare lunghi ed estenuanti spostamenti a piedi per rifornirsi di acqua, che di fatto limitavano molto il tempo che potevano dedicare alle attività produttrici di reddito.

Questo nuovo progetto è il proseguimento del precedente: ora che c’è l’acqua nel villaggio, aiuterà le donne a sviluppare le loro attività generatrici di reddito, attraverso piccoli crediti autogestiti. Grazie a un piccolo prestito da investire nelle attività produttive, e a corsi di formazione su come gestire una piccola attività, le donne del gruppo Wend-Songda saranno in grado di generare e gradatamente aumentare un reddito per loro e la famiglia.

Aspetto fondamentale del progetto è altresì la possibilità delle donne di emanciparsi, di avere un ruolo attivo nella famiglia ed essere di esempio per altre donne e famiglie della comunità.

Impatto a lungo termine

Il progetto è completamente sostenibile a lungo termine. Il fondo viene utilizzato solo per i prestiti alle attività generatrici di reddito, in cicli di sei mesi:

Chi, nonostante la formazione ed il sostegno, non è in grado di utilizzare correttamente il prestito o di restituirlo, verrà escluso dallo schema.

La formazione garantisce l’autonomia delle donne sia nella gestione delle loro attività che degli introiti che ne derivano.

Inoltre, le donne possono diffondere i loro apprendimenti ed esperienze ad altre donne/gruppi nei villaggi vicini, amplificando così il progetto.